trend

Yves Saint Lauren SS19

i modelli top

I capi più iconici della maison rivisitati da Anthony Vaccarello

“The Little Black Dress” sarà sempre di moda. Questo è stato il messaggio che è passato sulla passerella di Yves Saint Laurent durante la Paris Fashion Week. Il direttore creativo della maison Anthony Vaccarello ha presentato una vera e propria ode alle icona della moda del passato. Quello di YSL è stato uno show mozzafiato, la maison con la collezione SS19 ha cercato di tracciare l'evoluzione e l'appeal senza tempo di determinati look. Vaccarello per la prossima primavera estate mostra abiti da cocktail con tradizionali spalline anni ’60. Naturalmente, questo è Saint Laurent - uno dei marchi più potenti e di successo del programma della settimana della moda di Parigi - non si è trattato solo di vecchi abiti neri mostrati su uno sfondo bianco.
Il creative director infatti ha trasformato la passerella, allestita all'esterno e sormontata dalla Torre Eiffel, in una piscina a sfioro avvolta nell'oscurità e costeggiata da palme sbiancate da lucine a led. Le modelle “scivolavano” lungo la passerella, messe duramente alla prova per la difficoltà data dalla piscina. Yves Saint Laurent cita la musa di It-Girl degli anni ’70, Paloma Picasso e la moda dei tempi d’oro dello Studio 54. Dal velluto cremisi alle giacche di camoscio ornate di stelle abbinate a pantaloncini corti, una collezione che cercava di deliziare non solo i più tradizionalisti, ma anche i fan del rock’n’roll legati al brand. Le famose giacche da smoking della maison hanno mostrato un tocco d’influenza occidentale per l'occasione, con rever borchiati o ricami stile Bolero, e presentate accanto a bomber di lurex d'oro. Per il finale, Vaccarello ha selezionato una serie di abiti in LBD, di tutte le tipologie, lunghi, corti, tagliati al fianco e anche senza schiena, alternati a body succinti.
Articolo di
Liliana Boccia PR TROVAMODA
registrati e iscriviti alla newsletter